English Español Français Italiano Germany

Parco Nazionale Tortuguero

Visione dell’insieme

Tortuguero è la zona più importante della zona ovest dei Caraibi, dove le tartarughe verdi (mylon cheloniano) vengono a deporre le loro uova. Altre specie di tartarughe marine che depongono anche le loro uova lungo il canale del parco sono l’imbricata e la tartaruga Baula. La tartaruga verde ha una misura media, con zampe lunghe che possono raggiungere fino ad un metro di lunghezza; la tartaruga verde adulta può pesare dai 75 ai 200 chili. E’ un animale erbivoro. Una caratteristica di queste tartarughe è che viaggiano in grandi gruppi per accoppiarsi in posti lontani dalle aree dove si alimentano regolarmente.

La topografia del Parco consiste in una grande palude alluvionale, formata dall’unione di delte che innondano parte degli antichi canali del Nicaragua. Le pianure alluvionali si rompono solo ad ovest a 300 metri di altezza a Sierpe Pico che è risultato uno dei resti di un piccolo arcipelago di origine vulcanica che esisteva nella zona.Le pianure corrispondono a depositi alluvionali quaternari formati durante gli ultimi milioni di anni.

Tortuguero, è una delle regioni più piovose del paese (tra 5000 e 6000 mm. all’anno) ed è una delle aree silvestri che albergano la maggior varietà biologica della nazione. Sono stati identificati 11 habitat fino ad adesso nel parco. Il bosco è la zona più importante della costa dove abbondano le palme di cocco (Coco Nucifera) e le piante come la berma (Gramineos e Cyperaceous), così come la Santa Maria (Calophylum Brasiliense). Le piante principali del bosco della palude sono il tamarindo selvaggio, Cativo (Prioria copaifera), e la palma nera (Astrocaryum Stadleyanum); Il bosco di Yolillo è formato nella sua maggioranza quasi esclusivamente dalla palma di Yolillo (Raphia Taedigera), paludi di piante erbacee che crescono fino a 2 metri d’altezza, tra le quali si trovano: la Palma di Suita (AsterogyneMartiana) e Portorrico (Cyclanthus sp.), Ci sono anche comunità di piante acquatiche, specialmente il giacinto di acqua (Enchorial Crassipes), Felci (Salvinia Sprucei) e Hydrocotile Messicano. Il Giacinto di acqua cresce così tanto che può arrivare a rendere difficile il passaggio delle barche.

Alcuni degli anuri (rane) che vivono nel parco sono: la rana che fuma (Leptodactylus, Pentadactylus) che abbondano parecchio nei ruscelli del parco, la rana di cristallo (Centrolenella Valerioi) i suoi organi interni si possono vedere attraverso la conca della loro pelle – Rana Freccia (Dendrobates Pumilio) di pelle velenosa. Tra gli uccelli che sono protetti nel parco si trovano: il Guacamayo Verde (Ara Ambigua), il Graitel Guaco (Crac Rubra), l’avvoltoio collorosso (Cathartes Aura), la poiana nera comune (Buteogallus Anthracinus), la giacobina (Florisuga Mellivora), il Montezuma Oropendola (Psarocolius Montezuma). Spettacolari migrazioni di uccelli che annidano sulle coste dell’America del Nord, possono essere visti durante tutto l’anno in quest’area.

Questi canali sono un eccellente posto d’osservazione per le diverse specie di uccelli acquatiche.

Annidamento delle tartarughe

Prenotate Adesso

I Nostri Pacchetti

GO-210 TRE GIORNI / DUE NOTTI

Ammirate la biodiversità di una sorprendente zona protetta della Costa Rica intanto che giriamo il Parco Nazionale Braulio Carrillo...


Iscriviti alla nostra Mailing List




Testimonianze

"E’assolutamente sorprendente vedere tutti quegli animali, si scopre un pianeta di animali: Ho passato un tempo veramente meraviglioso, ecco perché dirò a molta gente di andarci a fare una gita".

—Dana Stewen.